Configurare in un client di posta una cassetta di posta condivisa.

In uno dei nostri interventi presso clienti con cassette di posta gestite via Exchange 365, ci è capitato di dover configurare su client di posta diversi da Outlook, delle cassette di posta condivise.

Come sappiamo in Outlook, una volta impostato l’account dell’utente, in impostazioni avanzate, se l’utente ha diritti di lettura della cassetta condivisa, è possibile poterla aggiungere di modo che possa vederla nel proprio Outlook senza dover configurare niente.

Il problema sorge però quando il client non è Outlook, il sistema è un Mac Os o iOS o android.


IMG_4800IMG_4801

Per poter configurare il proprio client di post elettronica bisogna procedere come segue.
I passi possono differire in base al software e sistema che si sta usando ma il concetto è valido più o meno per tutti.

Per poter configurare l’email condivisa bisogna procedere in questo modo.

·        Creare un nuovo account

·        Configurarlo in IMAP

·        Inserite come mail il nome della cassetta postale condivisa

·        Inserire come nome utente vostramail@vostrodominio.it/cassettacondivisa

·        Inserire la password della vostra cassetta di posta principale

·        Inserire come server di posta in arrivo outlook.office365.com porta 995 in SSL

·        Inserire come server di invio smtp.office365.com porta 587 in TLS

·        Inserire come autenticazione dell’smtp la vostra cassetta principale con la vostra password.


Se il software che usate non vi dà la possibilità di inserire manualmente i parametri sopra indicati, dove richiede l’indirizzo di posta, inserite direttamente quello della cassetta condivisa e come password quella della cassetta principale. Il software dovrebbe darvi errore e permettervi di poter configurare manualmente i parametri. A quel punto proseguite con i parametri sopra riportati.

Con delle versioni vecchie di Mail per mac questo sistema non funziona. Abbiamo dovuto utilizzare client di terze parti come Sparrow.

La configurazione è andata a buon fine sia su dispositivi iOS che Android.
Discorso analogo può essere fatto per poter inviare a nome di un indirizzo usato come gruppo di distribuzione.

Purtroppo vista la varietà di sistemi operativi fissi e mobili e di client di posta, non è possibile dare regola fissa per la configurazione. In generale i passi sopra citati funzionano. Il trucco è, dove non possibile in prima battuta configurare i parametri, sbagliare volutamente la configurazione perché spesso i software, non trovando le impostazioni per l’indirizzo immesso, ci danno la possibilità di immettere manualmente i parametri. A quel punto possiamo inserire come nome utente nostramail@dominio.it/nomecassettacondivisa che altrimenti non viene riconosciuto.

Di seguito riportiamo le impostazioni per configurare un indirizzo di posta su Exchange 365 come POP o IMAP:
Server IMAP: Outlook.office365.com porta 993 richiede SSL (TLS)
Server POP: Outlook.office365.com porta 995 richiede SSL (TLS)
Server SMTP: SMTP.office365.com porta 587 richiede SSL (TLS)

Per qualsiasi informazione e aiuto riguardo la configurazione della Vostra posta o info riguardo la gestione della posta con Exchange di Office 365 non esitate a contattarci.

Buon lavoro.

Related Post