Gestire gli aggiornamenti di Windows in maniera chiara e semplice.
18
marzo

Una delle critiche maggiori provenienti dal mondo dell’IT è la nuova via intrapresa da Microsoft riguardo la nuova interfaccia grafica. L’aver rimosso e implementato alcuni strumenti di gestione del sistema nella nuova UI, togliendo di fatto la possibilità di un maggior controllo da parte di amministratori e utenti, ha fatto storcere il naso a non pochi.
L’esempio più eclatante è la gestione degli UPDATE di Windows.
Personalmente ritengo la nuova via intrapresa la scelta giusta. Su sistemi ibridi, Windows 10 da il meglio di se e visti i tempi in cui il touch predomina, ignorare il periodo storico in cui viviamo sarebbe stato fatale. Apple ha deciso di non fondere, o comunque di tenere separato il mondo touch dall’esperienza d’suo su un qualsiasi MAC, relegandone l’uso solo su iPhone e iPad.
Di Linux sinceramente non ho informazioni riguardo una interfaccia PC stabile e usabile da poter essere usata con schermi Touch.
cattura11
Purtroppo però questo passaggio ha portato, chi come noi utilizza Windows sin dal 3.1 (non ricordo quante volte ho reinstallato Win 3.1 solo per aver osato cambiare la risoluzione del monitor), a doversi scontrare con una nuova grafica che di fatto ha tolto il controllo di alcune opzioni.
Il mondo dell’IT non poteva certo rimanere a guardare e uno sviluppatore ha creato un piccolo TOOL che non ha bisogno di essere installato, usabile su tutte le versioni di Windows.

catturaWindows Mini Tool di fatto è il miglior gestore degli aggiornamenti, usabile in tutti quei sistemi operativi, dove il “vecchio” gestore degli aggiornamenti è stato sostituito con il nuovo pannello di controllo.
Su Windows 10 e tutte le derivanti SERVER, può quindi essere lanciato, non c’è bisogno di installazione, basta copiarlo ed eseguirlo e, dopo aver cliccato a sinistra sulla freccettina del refresh, ci ritroveremo tutti i nuovi aggiornamenti pronti per essere installati. Non solo.
cattura5Avremo la possibilità di, scaricare, scaricare ed installare, eliminare degli update già installati, nascondere update che non vogliamo fare, copiare il link diretto dell’update.
Ci da inoltre la possibilità di selezionare o meno la possibilità di includere update di drivers che non sempre sono desiderati.
cattura7Posizionandoci sull’update avremo inoltre una descrizione dettagliata di quello che stiamo scaricando, potremo vedere lo storico e in basso alla finestra il log delle operazioni eseguite.
Avremo la possibilità di selezionare il singolo update o un gruppo da noi scelto avendo sempre sotto mano lo stato la percentuale del download e lo stato di installazione degli stessi.

cattura6

Particolarmente utile si è rivelato in installazioni di Windows 7 dove gli update, essendo rimasti parecchio indietro con gli anni, faticavano ad arrivare.
Insomma, MiniTool è uno strumento utilissimo sia su Workstations che su macchine Server e speriamo possa esservi utile.
Di seguito il link per il download.
MiniToolUpdate
Il file è uno ZIP contenente le versioni per sistemi a 32 e 64 bit.

Buon Weekend.

Related Post