L’emergenza ha portato con sé una vera e propria rivoluzione non solo nel modo di lavorare, ma anche nel modo di pensare.

Ha reso evidente agli occhi di tutti come ciò che molti credevano impossibile in realtà, e come spesso accade i limiti sono soltanto nella nostra mente.

Così come si pensava fosse impossibile scendere sotto i 10” nei 100 metri di corsa, oppure superare i 6 metri nel salto con l’asta, ma potrei proseguire per ore ed ore negli esempi, in realtà il concetto è sempre lo stesso: finché qualcuno non fa per la prima volta qualcosa, fino ad un attimo prima, si pensa all’impossibilità di farla.. [Segue]