Virtualizzazione. Cos’è e perché la tua azienda dovrebbe implementarla.
01
novembre

Da ormai diversi anni, in tutte le piccole, medie e grandi imprese che hanno bisogno di servizi di vario genere, dalla semplice gestione dei file, alla gestione della posta, da domini a gestionali, passando da siti web o applicazioni ad hoc, a centralini VoIP, o appliance di vario genere, il termine Virtualizzazione sarà sicuramente venuto all’orecchio sentendo parlare sistemisti IT atti a migliorare e integrare nuove funzionalità nell’infrastruttura informatica.

La Virtualizzazione è una delle evoluzioni più importanti dell’ultimo decennio e, anche se a molti potrà sembrare avanguardistica se non addirittura futuristica, la virtualizzazione ha radici molto ben più lontane. A tal punto ci viene in soccorso Wikipedia.
Leggendo dalla versione in inglese la storia della virtualizzazione, possiamo scoprire infatti che già nel lontano  1964 la grande IBM aveva gettato le basi del CP-40 una vera e propria virtual machine capace di far girare diverse istanze di CMS, Cambridge Monitor System, su una macchina IBM System/360 model 40. Nei decenni a venire la IBM continuò lo sviluppo e solo nei primi anni 2000 la virtualizzazione entrò nelle case con i primi prodotti desktop come  VMWare e ad introdurre un nuovo concetto di Applicazione Virtuale.

Ad oggi ci sono svariati sistemi per la virtualizzazione. Gli anni 2000 hanno infatti visto nascere diversi Hypervisor. L’Hypervisor, o anche virtual machine manager, è dedito alla installazione e gestione delle macchine virtuali “guest” sulla macchina fisica “host”. Ad oggi esistono tante soluzioni per la virtualizzazione. Tra le più famose VMware ESX, XEN, Citrix XEN Server e Microsoft Hyper-V.
Per farla breve una singola macchina “server”, tenendo conto delle risorse hardware a disposizione, può far girare x macchine virtuali con il proprio sistema operativo Windows, Windows server o Linux che sia.

Qualsiasi soluzione si decida di adottare, la virtualizzazione porta moltissimi benefici che andiamo ad elencare.

Affidabilità del sistema e costi.
La virtualizzazione, grazie alla possibilità di eseguire più macchine virtuali, offre la sicurezza di poter suddividere i servizi e poter migrare  in tempo reale le macchine in base al  carico della macchina guest o al mal funzionamento della macchina fisica host. Di poter testare il funzionamento di determinate soluzioni software su macchine clonate da quella di “produzione” e solo in seguito integrare le modifiche, per far si che una singola macchina virtuale, in caso di malfunzionamenti, non influenzi la stabilità delle altre. Contenimento dei costi. Moltissime aziende hanno visto crescere le proprie necessità con il passare degli anni. Grazie alla virtualizzazione è possibile integrare nuove funzionalità e servizi con la creazione di nuove macchine virtuali. Bisogna ovviamente tenere conto delle risorse fisiche a disposizione quali Ram, Cpu e spazio su disco. Consumo di elettricità e aumento di spazio nel RAC. Consumo di elettricità dei condizionatori dediti al raffreddamento sono alti buoni motivi per scegliere di virtualizzare la propria infrastruttura hardware.

Disaster Recovery.
La macchina virtuale “guest” può essere facilmente salvata e ripristinata abbattendo tempi di indisponibilità e costi di manutenzione.

Esecuzione di vecchi applicativi.
È frequente in molte aziende l’utilizzo di applicazioni studiate per vecchi sistemi hardware che ancora oggi vengono usate e che, per via dei costi, o per il semplice fatto che l’azienda ha concluso lo sviluppo,  sarebbe impossibile poter integrare. Anche in questo la virtualizzazione permette di bypassare il limite hardware.

Semplicità di migrazione.
Se un Server diventa obsoleto e si vuole investire su nuove soluzioni tecnologiche, la migrazione della struttura è praticamente indolore e con una perdita di tempo minima.
Scegliere la virtualizzazione della Vostra struttura potrebbe nascere dalla consapevolezza che un server virtuale sfrutta al meglio le risorse che il Vostro attuale server ha. La semplicità di migrazione, l’alta affidabilità, il contenimento dei costi, sono argomenti che dovrebbero farVi convincere che investire su un Hypervisor è la scelta da fare per la Vostra azienda. La InfoMain da anni propone ai propri clienti sistemi di virtualizzazione e migrazione dei server fisici. Vi invitiamo a contattarci per informazioni sull’argomento e per capire come meglio poter integrare tale tecnologia nella Vostra azienda.

Related Post